Museo di scultura antica Giovanni Barracco a Roma

Condividi

Dove si trova: Museo di scultura antica Giovanni Barracco – Corso Vittorio Emanuele 166/A – 00186 Roma
Il museo raccoglie la prestigiosa collezione di sculture antiche di Giovanni Barracco (1829 – 1914), ottavo di dodici figli di una nobile famiglia di antichissime origini, collezione di opere di arte egizia, assira, etrusca, cipriota, greca e romana, fino a qualche esemplare di arte medievale: l’intento, apertamente dichiarato dal collezionista nel catalogo del 1893, era quello di “formare un piccolo museo di scultura antica comparata” analizzando i contributi che le grandi civiltà antiche gravitanti intorno al bacino del Mediterraneo avevano apportato alla formazione dell’arte classica.

Museo di scultura antica Giovanni Barracco a Roma

Museo di scultura antica Giovanni Barracco a Roma

Per tutta la sua lunga vita Barracco si è interessato allo studio dei classici greci e latini e all’archeologia, con una grande passione per l’arte, in particolare per la scultura antica. Grande appassionato dell’egittologia e dell’arte del Vicino Oriente  collezionava opere acquistate sul mercato antiquario internazionale.

Nel 1902 Barracco donò la sua collezione al Comune di Roma: ne ebbe in cambio la disponibilità di un terreno edificabile allo sbocco di Corso Vittorio Emanuele II sul Lungotevere, dove fece costruire, su progetto di Gaetano Koch, un edificio neoclassico destinato ad ospitare la raccolta, con il nome di Museo di Scultura Antica.
Barracco morì nel 1914, lasciando la responsabilità del museo a Ludwig Pollak, suo amico e consigliere nell’acquisto delle opere.

Negli anni ’30, in occasione di una ristrutturazione urbanistica della zona, il museo di Koch fu demolito e solo dopo più di dieci anni, nel 1948, la collezione Barracco trovò una sistemazione definitiva nell’attuale sede della “Farnesina ai Baullari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *